Martedì 28 Novembre, ore 17:00

Sala conferenze della Biblioteca Statale “S. Crise”, Largo Papa Giovanni XXIII n.6

Incontro con la prof.ssa Maria Pia Pagani

A cura del prof. Paolo Quazzolo

 

Con questo incontro a Trieste – città che vanta una lunga storia di frequentazioni intellettuali nonché crocevia di culture – festeggiamo l’80° compleanno del medico scrittore e drammaturgo Michail Berman-Cikinovskij. Nato a Char’kov (nell’attuale Ucraina) il 12 novembre 1937, dal 1970 è specialista in ematologia e dal 1978 vive a Chicago. È uno dei più importanti e originali autori della letteratura russa contemporanea di emigrazione, di cui ha raccontato tutte le problematiche e le sfaccettature, anche alla luce del suo scrupoloso lavoro di medico dei tanti immigrati slavi dell’area di Chicago. Nella sua interessante produzione drammatica, cominciata a Chicago negli anni ’90, in molte migration plays compare come protagonista un dottore che è migrante e poeta, nel quale si riconosce immediatamente il suo alter ego. Uno degli aspetti più toccanti e meglio delineati che accomuna i suoi personaggi, riguarda il modo in cui affrontano quella particolare “malattia” che è la nostalgia: la lontananza dalla patria, il dover imparare una nuova lingua, l’assumere nuovi ritmi e stili di vita, comporta un cambiamento radicale di vita che viene variamente affrontato e accettato nella prospettiva di un futuro migliore. Infatti, ogni personaggio sviluppa una particolare forma di resilienza che si rivela essere una ricerca del proprio equilibrio interiore e, più in generale, del senso della vita.       

 

Maria Pia Pagani insegna Letteratura Teatrale, Istituzioni di Regia e Storia del Teatro all’Università di Pavia (sedi di Pavia e Cremona) e, da febbraio 2018, Teatro Russo all’Università di Macerata. Dottore di ricerca in Filologia Moderna con la tesi La Russia di Eleonora Duse e Gabriele D’Annunzio (1891-1924), è autrice di molte pubblicazioni – in italiano, inglese, russo – sul teatro nell’Europa dell’Est dalle origini ai nostri giorni, la fortuna del teatro e degli attori italiani in Russia (con particolare attenzione alla Commedia dell’Arte, Goldoni, d’Annunzio, Eleonora Duse), l’emigrazione teatrale russa, i “folli in Cristo” della tradizione bizantino-slava, il rapporto tra cultura teatrale russa e spiritualità ortodossa.

Ha pubblicato le monografie: Le maschere della santità. Attori e figure del sacro nel teatro antico-russo (2004, Premio Cesare Angelini Sezione Giovani), I mestieri di Pantalone. La fortuna della maschera tra Venezia e la Russia (2007, Premio giovani per studi e ricerche sulla Cultura Popolare Veneta), Un treno per Eleonora Duse (2008), Agiografia e religione (2013). Nel 2003 ha ricevuto il Premio di Studi per Giovani Ricercatori in ricordo di Maria Corti, e nel 2006 il Premio Internazionale ‘Foyer des Artistes’ per i suoi studi e le sue traduzioni di letteratura teatrale dell’Europa Orientale.

Relatrice a vari convegni internazionali (Edimburgo, Chicago, Montreal, Shanghai, Roma, Venezia, Pisa, Torino, Bologna), ha al suo attivo anche docenze nei corsi di laurea magistrale degli atenei di Parma (Storia della regia teatrale), Venezia Ca’ Foscari (Storia della cultura russa), Siena (Istituzioni di regia). Collabora da anni con la Fondazione “Il Vittoriale degli Italiani”; ha curato la progettazione scientifica e la realizzazione della mostra documentaria I Russi negli Archivi del Vittoriale, nonché del convegno internazionale Percorsi russi al Vittoriale: archivi, testimonianze, prospettive di studio e dei relativi atti (2012). Nel 2015 ha curato il coordinamento scientifico del progetto Eleonora Duse e la Grande Guerra, legato alle commemorazioni del centenario della Prima Guerra Mondiale.

È direttore della Collana “Il Parlaggio” delle Edizioni Sinestesie e dell’omonima Sezione della rivista “Sinestesieonline”, entrambe dedicate agli studi teatrali e sullo spettacolo. Socio del Pen Club, è la traduttrice italiana del medico scrittore e drammaturgo Michail Berman-Cikinovskij. Dal 2010 fa parte della giuria nazionale italiana del Premio Letterario Italo-Russo “Raduga”. È membro dell’editorial advisory board di varie riviste internazionali, tra cui “Stanislavski Studies” (The Stanislavski Centre, Rose Bruford College of Theatre and Performance, UK) e “Romanian Review of Eurasian Studies” (Ovidius University of Constanta, Romania). È responsabile per l’Italia nel progetto internazionale “The Theatre Times”. Nella tornata 2012 ha ricevuto l’Abilitazione Scientifica Nazionale come professore di seconda fascia per il settore 10/C1.

Personal webpage http://unipv.academia.edu/MariaPiaPagani

 

PROGETTO PRINTES

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Fondazione Casali

Fondazione CRTrieste

Sezione Arti Visive

Sezione Arti Visive

Sezione Lettere

Sezione Lettere

Sezione Medicina

Sezione Medicina

Sezione Scienze

Sezione Scienze

Sezione Scienze Morali

Sezione Scienze Morali

Sezione Spettacolo

Sezione Spettacolo

Sezione Musica

Sezione Musica

Sezione Relazioni Internazionali e Integrazione Europea

Sezione Relazioni Internazionali e Integrazione Europea

via San Nicolò, 7 • 34121 Trieste
tel/fax 040 366744
info@circoloculturaeartits.org

Segreteria

ORARIO PER IL PUBBLICO

LUN MAR MERC GIOV
dalle 9:00 alle 11:30

Nel periodo della pandemia Covid-19
si riceve solo su appuntamento.

Iscrizione al Circolo

vai alla mappa

vai alla mappa