Martedì 30 giugno 2020 - ore 18.00

Incontro con la dr. Francesca Zilio e la dott.ssa Viola Usselmann

A cura del prof. Stefano Amadeo

La conferenza sarà dedicata alla storia e all’attività attuale di Villa Vigoni – Centro italo-tedesco per il dialogo europeo, unica istituzione binazionale italo-tedesca presente in Italia, con sede a Menaggio sul lago di Como.

Nonostante sia nata solo nel 1986, Villa Vigoni ha una storia molto più lunga. Essa è sorta infatti su una proprietà oggetto di lascito testamentario alla Repubblica federale tedesca da parte del nobile lombardo Ignazio Vigoni, discendente di una famiglia protagonista delle relazioni culturali italo-tedesche fin dall’800.
Primo protagonista di questa storia fu Enrico Mylius, la cui biografia è fortemente legata a Trieste. Commerciante, imprenditore e mecenate tedesco naturalizzato italiano, Mylius ebbe il merito di far conoscere le opere di Manzoni a Goethe, il quale ne fu il primo traduttore in tedesco.

Villa Vigoni deve la sua esistenza e la sua missione proprio a Enrico Mylius, che ne ispira le attività attuali come padre fondatore spirituale.  Essa promuove le relazioni italo-tedesche nei campi della scienza, dell’educazione e della cultura, incluse le loro connessioni con l’economia, la società e la politica, attraverso convegni scientifici, seminari per giovani, manifestazioni pubbliche, soggiorni di studio e pubblicazioni.
Nel corso della conferenza saranno illustrate le principali iniziative presenti e future dell’istituzione in ambito italo-tedesco ed europeo.

 

Francesca Zilio è ricercatrice in Storia delle relazioni internazionali presso Villa Vigoni – Centro italo-tedesco per il dialogo europeo.

Ha studiato Scienze internazionali e diplomatiche all’Università degli Studi di Trieste e alla Humboldt Universität zu Berlin. Ha poi conseguito un dottorato di ricerca in co-tutela in Storia delle relazioni internazionali presso la Sapienza Università di Roma e la Freie Universität Berlin.

È ricercatrice associata al gruppo di ricerca sui Documenti diplomatici svizzeri (Dodis) e cultrice della materia presso la cattedra di Storia delle relazioni internazionali dell’Università degli Studi di Trieste. 

I suoi interessi di ricerca riguardano in particolare la politica estera dell’Italia e della Repubblica federale nel secondo dopoguerra, le relazioni politiche e culturali italo-tedesche, la Guerra fredda e la promozione istituzionale dell’immagine nazionale degli Stati.

Per commemorare il 30° anniversario della riunificazione tedesca sta per pubblicare, per conto di Villa Vigoni Editore | Verlag, il libro “Divisione e riunificazione: itinerari storici nella Berlino della Guerra fredda”. Il libro accompagna il lettore lungo le tappe della storia della divisione e della riunificazione della Germania, in un itinerario attraverso i luoghi di Berlino su cui essa ha lasciato più tracce.

 

Viola Usselmann è ricercatrice presso Villa Vigoni – Centro italo-tedesco per il dialogo europeo, specializzata in musicologia.

Ha studiato musicologia, letteratura italiana e management della cultura alla Hochschule für Musik Franz Liszt di Weimar, la Friedrich-Schiller-Universität di Jena e l’Università Ca‘Foscari di Venezia.
È dottoranda presso la Hochschule für Musik und Tanz Köln e la Sapienza Università di Roma: la sua tesi di dottorato è dedicata all’eredità musicale delle famiglie Mylius e Vigoni.

È stata borsista presso l’accademia musicale europea “Palazzo Ricci” di Montepulciano e ha realizzato collaborazioni internazionali e viaggi di studio a Venezia, Roma, Napoli, Trieste, Ljubljana e Salvador de Bahia (Brasile).

È una degli autori del volume “Enrico Mylius 1769-1854. Una biografia”. È inoltre ideatrice e curatrice della mostra “Enrico Mylius (1769-1854): un cittadino europeo tra Francoforte sul Meno e Milano”, esposta nel 2019 presso il Museo Giersch dell’Università Goethe di Francoforte.

I suoi principali ambiti di interesse e ricerca includono il teatro musicale in Italia dal XVII al XX secolo, la musica e la letteratura del Trecento, i testi teatrali per musica e gli aspetti della traduzione nel teatro musicale contemporaneo.

 

PROGETTO IERI E OGGI

 

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Fondazione Casali

Fondazione CRTrieste

Sezione Arti Visive

Sezione Arti Visive

Sezione Lettere

Sezione Lettere

Sezione Medicina

Sezione Medicina

Sezione Scienze

Sezione Scienze

Sezione Scienze Morali

Sezione Scienze Morali

Sezione Spettacolo

Sezione Spettacolo

Sezione Musica

Sezione Musica

Sezione Relazioni Internazionali e Integrazione Europea

Sezione Relazioni Internazionali e Integrazione Europea

via San Nicolò, 7 • 34121 Trieste
tel/fax 040 366744
info@circoloculturaeartits.org

Segreteria

ORARIO PER IL PUBBLICO

LUN MAR MERC GIOV
dalle 9:00 alle 11:30

Nel periodo della pandemia Covid-19
si riceve solo su appuntamento.

Iscrizione al Circolo

vai alla mappa

vai alla mappa