Circolo della Cultura e delle Arti

Il Circolo della Cultura e delle Arti di Trieste, fondato nel 1946 per volontà dello scrittore Giani Stuparich,
segue con attenzione le trasformazioni sociali e culturali della città nel contesto regionale ed europeo,
aggiornando di anno in anno il proprio programma di divulgazione umanistica.
In tre quarti di secolo di attività ha realizzato oltre seimila manifestazioni:
conferenze, convegni, pubblicazioni, concerti, mostre, dibattiti, tavole rotonde,
ospitando centinaia di personalità tra le più importanti della cultura.

Sostieni la Cultura triestina! Dona al CCA il tuo 5 x mille

C.F. 80022560322

Il Circolo - per tradizione consolidata - opera non limitatamente ai propri Soci, ma a vantaggio di tutta la città e regione.
Le sue manifestazioni sono assolutamente gratuite ed aperte a tutti.

1946 – 17 febbraio – 2022

76° ANNIVERSARIO DALLA FONDAZIONE DEL CCA

Martedì 28 Novembre, ore 17:00

Sala conferenze della Biblioteca Statale “S. Crise”, Largo Papa Giovanni XXIII n.6

Incontro con la prof.ssa Maria Pia Pagani

A cura del prof. Paolo Quazzolo

 

Con questo incontro a Trieste – città che vanta una lunga storia di frequentazioni intellettuali nonché crocevia di culture – festeggiamo l’80° compleanno del medico scrittore e drammaturgo Michail Berman-Cikinovskij. Nato a Char’kov (nell’attuale Ucraina) il 12 novembre 1937, dal 1970 è specialista in ematologia e dal 1978 vive a Chicago. È uno dei più importanti e originali autori della letteratura russa contemporanea di emigrazione, di cui ha raccontato tutte le problematiche e le sfaccettature, anche alla luce del suo scrupoloso lavoro di medico dei tanti immigrati slavi dell’area di Chicago. Nella sua interessante produzione drammatica, cominciata a Chicago negli anni ’90, in molte migration plays compare come protagonista un dottore che è migrante e poeta, nel quale si riconosce immediatamente il suo alter ego. Uno degli aspetti più toccanti e meglio delineati che accomuna i suoi personaggi, riguarda il modo in cui affrontano quella particolare “malattia” che è la nostalgia: la lontananza dalla patria, il dover imparare una nuova lingua, l’assumere nuovi ritmi e stili di vita, comporta un cambiamento radicale di vita che viene variamente affrontato e accettato nella prospettiva di un futuro migliore. Infatti, ogni personaggio sviluppa una particolare forma di resilienza che si rivela essere una ricerca del proprio equilibrio interiore e, più in generale, del senso della vita.       

 

Maria Pia Pagani insegna Letteratura Teatrale, Istituzioni di Regia e Storia del Teatro all’Università di Pavia (sedi di Pavia e Cremona) e, da febbraio 2018, Teatro Russo all’Università di Macerata. Dottore di ricerca in Filologia Moderna con la tesi La Russia di Eleonora Duse e Gabriele D’Annunzio (1891-1924), è autrice di molte pubblicazioni – in italiano, inglese, russo – sul teatro nell’Europa dell’Est dalle origini ai nostri giorni, la fortuna del teatro e degli attori italiani in Russia (con particolare attenzione alla Commedia dell’Arte, Goldoni, d’Annunzio, Eleonora Duse), l’emigrazione teatrale russa, i “folli in Cristo” della tradizione bizantino-slava, il rapporto tra cultura teatrale russa e spiritualità ortodossa.

Ha pubblicato le monografie: Le maschere della santità. Attori e figure del sacro nel teatro antico-russo (2004, Premio Cesare Angelini Sezione Giovani), I mestieri di Pantalone. La fortuna della maschera tra Venezia e la Russia (2007, Premio giovani per studi e ricerche sulla Cultura Popolare Veneta), Un treno per Eleonora Duse (2008), Agiografia e religione (2013). Nel 2003 ha ricevuto il Premio di Studi per Giovani Ricercatori in ricordo di Maria Corti, e nel 2006 il Premio Internazionale ‘Foyer des Artistes’ per i suoi studi e le sue traduzioni di letteratura teatrale dell’Europa Orientale.

Relatrice a vari convegni internazionali (Edimburgo, Chicago, Montreal, Shanghai, Roma, Venezia, Pisa, Torino, Bologna), ha al suo attivo anche docenze nei corsi di laurea magistrale degli atenei di Parma (Storia della regia teatrale), Venezia Ca’ Foscari (Storia della cultura russa), Siena (Istituzioni di regia). Collabora da anni con la Fondazione “Il Vittoriale degli Italiani”; ha curato la progettazione scientifica e la realizzazione della mostra documentaria I Russi negli Archivi del Vittoriale, nonché del convegno internazionale Percorsi russi al Vittoriale: archivi, testimonianze, prospettive di studio e dei relativi atti (2012). Nel 2015 ha curato il coordinamento scientifico del progetto Eleonora Duse e la Grande Guerra, legato alle commemorazioni del centenario della Prima Guerra Mondiale.

È direttore della Collana “Il Parlaggio” delle Edizioni Sinestesie e dell’omonima Sezione della rivista “Sinestesieonline”, entrambe dedicate agli studi teatrali e sullo spettacolo. Socio del Pen Club, è la traduttrice italiana del medico scrittore e drammaturgo Michail Berman-Cikinovskij. Dal 2010 fa parte della giuria nazionale italiana del Premio Letterario Italo-Russo “Raduga”. È membro dell’editorial advisory board di varie riviste internazionali, tra cui “Stanislavski Studies” (The Stanislavski Centre, Rose Bruford College of Theatre and Performance, UK) e “Romanian Review of Eurasian Studies” (Ovidius University of Constanta, Romania). È responsabile per l’Italia nel progetto internazionale “The Theatre Times”. Nella tornata 2012 ha ricevuto l’Abilitazione Scientifica Nazionale come professore di seconda fascia per il settore 10/C1.

Personal webpage http://unipv.academia.edu/MariaPiaPagani

 

PROGETTO PRINTES

La segreteria del Circolo riprenderà l'attività operativa dal 5 settembre, nel consueto orario dal lunedì al giovedì, ore 9.00 - 11.30. La corrispondenza e-mail in arrivo nei mesi di luglio e agosto sarà monitorata settimanalmente, per dare riscontro a eventuali questioni urgenti.

Ai Soci e a tutti gli Amici del Circolo, auguriamo un'estate serena.


Rubriche e servizi

Si segnala, nella rubrica "Grandangolo" curata da Paolo Frandoli, la nuova galleria di immagini dedicata all’oasi faunistica dell’Isola della Cona, situata alle foci dell’Isonzo: vero e proprio tesoro naturalistico della nostra regione.

Lo spazio Letteratura presenta le opere dei vincitori premiati e segnalati nella prima edizione del concorso internazionale “Giani Stuparich” riservato a giovani scrittori e videoamatori della macroregione Friuli V. Giulia – Austria – Slovenia – Croazia.

La sezione Cinematografia riporta una sintesi del libro di Francesco Cenetiempo “Fulgidi quegli anni!”, dedicato alle attività in campo cinematografico sviluppate della Sezione Spettacolo del CCA nei primi anni del dopoguerra (1947-1956).

Audio-video archivio

Le pagine Appuntamenti offrono la cronologia completa degli eventi realizzati dal Circolo a partire dall'anno 2017. Cliccando sul titolo di ciascuna manifestazione si accede alla relativa sintesi descrittiva, alle note biografiche sui relatori e ad eventuali contenuti multimediali correlati.

Dal 2018, diverse conferenze sono state audio-registrate. Dal 2020, numerosi incontri sono stati tenuti in video-conferenza, attraverso piattaforme dedicate, che ne hanno consentito la videoregistrazione. Per facilitare l'individuazione e l'accesso a tali contenuti, in quanto disponibiii, è stata inserita nel repertorio una colonna con i pulsanti AUDIO e VIDEO linkati direttamente ai record.


 

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Fondazione Casali

Fondazione CRTrieste

Prossimi Appuntamenti

Prossimi Appuntamenti

Sezione Arti Visive

Sezione Arti Visive

Sezione Cinematografia

Sezione Cinematografia

Sezione Economia

Sezione Economia

Sezione Musica

Sezione Musica

Sezione Letteratura

Sezione Letteratura

Sezione Medicina

Sezione Medicina

Sezione Musicologia

Sezione Musicologia

Sezione Scienze matematiche e naturali

Sezione Scienze matematiche e naturali

Sezione Relazioni Internazionali e Integrazione Europea

Sezione Relazioni Internazionali e Integrazione Europea

Sezione Scienze Morali

Sezione Scienze Morali

Sezione Spettacolo

Sezione Spettacolo

sede via Besenghi

via Besenghi, 16 • 34143 Trieste
tel/fax 040 3404100
presso Seminario Vescovile

info@circoloculturaeartits.org

Iscrizione al Circolo

C.F. 80022560322

Segreteria

ORARIO PER IL PUBBLICO

LUN MAR MERC GIOV
dalle 9:00 alle 11:30

sede via Besenghi

Nel periodo della pandemia Covid-19
si riceve solo su appuntamento.

vai alla mappa

vai alla mappa