Circolo della Cultura e delle Arti

Il Circolo della Cultura e delle Arti di Trieste, fondato nel 1946 per volontà dello scrittore Giani Stuparich,
segue con attenzione le trasformazioni sociali e culturali della città nel contesto regionale ed europeo,
aggiornando di anno in anno il proprio programma di divulgazione umanistica.
In tre quarti di secolo di attività ha realizzato oltre seimila manifestazioni:
conferenze, convegni, pubblicazioni, concerti, mostre, dibattiti, tavole rotonde,
ospitando centinaia di personalità tra le più importanti della cultura.

Sostieni la Cultura triestina! Dona al CCA il tuo 5 x mille

C.F. 80022560322

Il Circolo - per tradizione consolidata - opera non limitatamente ai propri Soci, ma a vantaggio di tutta la città e regione.
Le sue manifestazioni sono assolutamente gratuite ed aperte a tutti.

1946 – 17 febbraio – 2022

76° ANNIVERSARIO DALLA FONDAZIONE DEL CCA

Martedì 17 maggio 2022 - ore 17.00

Biblioteca Statale “Stelio Crise”, L.go Papa Giovanni XXIII n.6

Incontro con il dott. Alessandro Varini

a cura del prof. Maurizio De Vanna

ABSTRACT

Il fumetto, altresì noto come Nona Arte, è un mezzo di comunicazione, un medium, che veicola informazioni, in un felice incontro tra arte figurativa/visiva e letteratura. Oltre ad uno scopo puramente narrativo, il fumetto è stato utilizzato anche per comunicare istruzioni, e l’ambito medico ne è un esempio. Infatti i testi delle “nuvolette”, assieme al forte impatto delle immagini, permettono di fornire in un approccio unico alla educazione medica. Sicuramente l’arte può fornire ulteriori prospettive alla scienza. L’esigenza di arricchire le scienze mediche con le discipline umanistiche, diede origine, negli anni ’60, alle medical humanities, che si caratterizzano per uno sforzo multidisciplinare, che ricorre anche alla forza creativa ed intellettuale delle arti figurative. Il termine “graphic medicine” è stato coniato per definire l’uso dei comics al fine di raccontare storie personali di malattie e di salute. La medicina grafica, è stato sottolineato, si sta rivelando come uno dei più stimolanti territori per la creatività contemporanea nel fumetto internazionale e le iniziative attorno a questo filone si moltiplicano. Ottimi esempi ne sono Supersorda di Cece Bell o La storia delle mie tette di Jenifer Hayden. In Italia il fumetto esordisce ufficialmente nel 1908 con il Corriere dei Piccoli, con iniziali intenti pedagogici. Molti artisti italiani, maestri di fama internazionale, si sono dedicati nella loro carriera ad illustrare pagine di informazione, dossier, cultura e attualità medica, da Crepax a Cavazzano. Accanto all’obbiettivo educazionale, nella storia del fumetto vi sono alcuni esempi di sanitari, raffigurati in modo farsesco o, più modernamente, realistico. Dall’alter ego di Thor al dottor Strange, sino a Jane Foster la Valchiria, la figura del medico ricorre nell’universo dei supereroi. Anche in Italia possiamo ricordare il dottor Morgue, ma soprattutto personaggi negativi, villains, considerato che lo scienziato del fumetto è quasi sempre stato illustrato come uno "scienziato pazzo", come il dottor Cancer di Alan Ford di Magnus e Bunker o Virus, il mago della foresta morta di Pedrocchi. In tempo di pandemia, al personale sanitario che lotta contro il virus sono state dedicate illustrazioni e fumetti. In questa relazione si vuole far emergere quanto medicina e fumetto si pongano bene e in sinergia a cavallo tra narrazione di fantasia e divulgazione del sapere.

Alessandro Varini - Nato a Trieste nel 1966. Dopo aver conseguito il diploma di Maturità Classica al Liceo Dante Alighieri, si è laureato in Medicina e Chirurgia nel 1991 con votazione 110/110 e lode e quindi si è specializzato in Otorinolaringoiatria (ORL) nel 1995 con formazione a tempo pieno secondo normative CEE, con votazione 50/50 e lode, presso la Clinica ORL dell’Università di Trieste. Ha quindi effettuato un tirocinio specialistico in chirurgia endoscopica dei seni paranasali all’estero, prima in Clinica ORL dell’Università di Colonia in Germania e poi all’Università di Graz in Austria, da colui che è considerato il padre di questa chirurgia, il prof. Stammberger. Negli anni successivi ha approfondito la formazione nel campo della rinologia (che studia naso e seni paranasali) a Fulda e poi ad Ulm in Germania. Dal 1996 lavora nella UO ORL della Casa di Cura Salus di Trieste dove dal 2019 è divenuto responsabile del reparto. E’ responsabile del Servizio di Otorinolaringoiatria del Policlinico San Marco di Mestre dal 1996. E’ stato consulente di chirurgia nasale in diversi ospedali, Rovereto, Bolzano, Pordenone, Udine, Monselice. A Trieste ha organizzato corsi di chirurgia endoscopica dei seni paranasali e dal 2015 è co-direttore e co-organizzatore del corso multicentrico (Trieste, Avellino e Bolzano) di rinosettoplastica live surgery, che nel 2019 ha raggiunto la sua quinta edizione con circa 60 casi operati in diretta e oltre 200 partecipanti da tutta Italia. Docente dei corsi di dissezione seni paranasali ICLO ad Arezzo e Verona. Dal 2015 è docente e direttore dei corsi AIAD di dissezione di rinoplastica a Torino. E’ stato invitato come relatore internazionale a congressi nazionali ORL in Croazia, Serbia, Bulgaria, Libano, Iran e a molti congressi internazionali, tra cui, più volte, al prestigioso Summer Sinus Symposium organizzato in USA dalla ARS società americana di rinologia, il congresso della ERS società europea di rinologia e la conferenza annuale della EAFPS (accademia europea di chirurgia plastica facciale). E’ nel consiglio direttivo della AICEF, associazione italiana ORL di Chirurgia Estetica e Funzionale Rino-Cervico-Facciale.

La segreteria del Circolo riprenderà l'attività operativa dal 5 settembre, nel consueto orario dal lunedì al giovedì, ore 9.00 - 11.30. La corrispondenza e-mail in arrivo nei mesi di luglio e agosto sarà monitorata settimanalmente, per dare riscontro a eventuali questioni urgenti.

Ai Soci e a tutti gli Amici del Circolo, auguriamo un'estate serena.


Rubriche e servizi

Si segnala, nella rubrica "Grandangolo" curata da Paolo Frandoli, la nuova galleria di immagini dedicata all’oasi faunistica dell’Isola della Cona, situata alle foci dell’Isonzo: vero e proprio tesoro naturalistico della nostra regione.

Lo spazio Letteratura presenta le opere dei vincitori premiati e segnalati nella prima edizione del concorso internazionale “Giani Stuparich” riservato a giovani scrittori e videoamatori della macroregione Friuli V. Giulia – Austria – Slovenia – Croazia.

La sezione Cinematografia riporta una sintesi del libro di Francesco Cenetiempo “Fulgidi quegli anni!”, dedicato alle attività in campo cinematografico sviluppate della Sezione Spettacolo del CCA nei primi anni del dopoguerra (1947-1956).

Audio-video archivio

Le pagine Appuntamenti offrono la cronologia completa degli eventi realizzati dal Circolo a partire dall'anno 2017. Cliccando sul titolo di ciascuna manifestazione si accede alla relativa sintesi descrittiva, alle note biografiche sui relatori e ad eventuali contenuti multimediali correlati.

Dal 2018, diverse conferenze sono state audio-registrate. Dal 2020, numerosi incontri sono stati tenuti in video-conferenza, attraverso piattaforme dedicate, che ne hanno consentito la videoregistrazione. Per facilitare l'individuazione e l'accesso a tali contenuti, in quanto disponibiii, è stata inserita nel repertorio una colonna con i pulsanti AUDIO e VIDEO linkati direttamente ai record.


 

Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Fondazione Casali

Fondazione CRTrieste

Prossimi Appuntamenti

Prossimi Appuntamenti

Sezione Arti Visive

Sezione Arti Visive

Sezione Cinematografia

Sezione Cinematografia

Sezione Economia

Sezione Economia

Sezione Musica

Sezione Musica

Sezione Letteratura

Sezione Letteratura

Sezione Medicina

Sezione Medicina

Sezione Musicologia

Sezione Musicologia

Sezione Scienze matematiche e naturali

Sezione Scienze matematiche e naturali

Sezione Relazioni Internazionali e Integrazione Europea

Sezione Relazioni Internazionali e Integrazione Europea

Sezione Scienze Morali

Sezione Scienze Morali

Sezione Spettacolo

Sezione Spettacolo

sede via Besenghi

via Besenghi, 16 • 34143 Trieste
tel/fax 040 3404100
presso Seminario Vescovile

info@circoloculturaeartits.org

Iscrizione al Circolo

C.F. 80022560322

Segreteria

ORARIO PER IL PUBBLICO

LUN MAR MERC GIOV
dalle 9:00 alle 11:30

sede via Besenghi

Nel periodo della pandemia Covid-19
si riceve solo su appuntamento.

vai alla mappa

vai alla mappa