Home arrow Pubblicazioni arrow L’IRAN E NUOVI SCENARI DI GEOPOLITICA - 13 ottobre 2010
L’IRAN E NUOVI SCENARI DI GEOPOLITICA - 13 ottobre 2010 Stampa E-mail

 

L’IRAN E NUOVI SCENARI DI GEOPOLITICA

Mercoledì 13 ottobre – Ore 17.30

Salone del Circolo Assicurazioni Generali – piazza Duca degli Abruzzi 1 (7° piano)

Con l’Ambasciatore dott. Angelo Travaglini

A cura del dott. Tito Favaretto

 

Inaugurazione del programma autunnale del Circolo della Cultura e delle Arti con un incontro di respiro internazionale dal titolo “L’Iran e nuovi scenari di geopolitica”, che avrà luogo mercoledì 13 ottobre con inizio alle ore 17.30 presso il Salone del Circolo Assicurazioni Generali (p.zza Duca degli Abruzzi 1- 7° piano): ne tratterà l’argomento l’Ambasciatore Angelo Travaglini, che ha ricoperto numerosi incarichi nella Direzione Generale degli Affari Economici per le relazioni con i Paesi dell’Europa orientale, oltre ad essere stato a lungo Consigliere d’Ambasciata in Australia (Canberra), Console Generale e Ambasciatore d’Italia dall’Africa all’Argentina e Copenhagen, occupandosi nel contempo di studi sulle relazioni internazionali, avendo inoltre al suo attivo numerose pubblicazioni.

Invitato dal gruppo di studio del CCA “Integrazione europea” a cura di Tito Favaretto, l’ospite avrà modo di sottolineare come il “dossier iraniano” costituisca una delle principali aree di tensione nel mondo in una regione già segnata da gravissimi fattori di instabilità, quali l'Iraq e l'Afghanistan, senza tralasciare la mai risolta crisi palestinese che rischia di accrescere il grado di isolamento di Israele nello scacchiere medio-orientale. In tale quadro l'Iran rivendica un ruolo di peso nell’area, portando avanti un programma nucleare, della cui portata permane tuttora un livello di incertezza quanto alle sue reali dimensioni, ma essenziale per lo sviluppo di una politica di alleanze e sinergie verso Siria, Libano, Turchia, nonché con la grande maggioranza delle repubbliche asiatiche ex-sovietiche. Ma anche con Russia e Cina i rapporti si caratterizzano per una densa cooperazione sul piano economico: il che spiegherebbe una certa passività con la quale le due Potenze orientali hanno finora assecondato gli sforzi occidentali di punire la Repubblica degli ayatollah con severe sanzioni. Senza trascurare che le ripercussioni della politica iraniana tendono ad allargarsi, con il coinvolgimento di numerosi Paesi al di fuori dello scacchiere immediato, quali Brasile ed India, in una forma di articolazione della realtà mondiale, sempre più in distonia con gli equilibri scaturiti dalla fine della Seconda Guerra Mondiale.

 

Ufficio stampa:

Fabio Venturin - via S. Nicolò 7, 34121 Trieste - tel/fax 040/366744

Clicca qui per scaricare il pdf

 
Pros. >

© Circolo della Cultura e delle Arti
Via San Nicoḷ 7, 34121 Trieste - Tel. 040.366744
C.F. 80022560322